venerdì 12 agosto 2016

Tartufini di formaggioio multicolor


Questi tartufini, li faccio da anni e sono sempre un simpatico finger food per l'aperitivo sia da fare all'ultimo minuto, sia da preparare in anticipo. Ma sono anche un modo molto efficace per smaltire gli avanzi di vari formaggi che rischiano di invecchiare in frigorifero. Infatti fino a questo momento, non avevo mai scritto la ricetta, perché ogni volta la aggiusto in base alla disponibilità dei formaggi in frigo. Ma dato che questi li faccio spessissimo, in particolare per gli eventi, capita che le persone mi chiedano la ricetta e non è bello che sul blog non ci sia! Così oggi mi sono messa d'impegno, li ho fatti e fotografati.
La parte più facile di questa ricetta è che si può fare con ogni tipo di formaggio, sia duro che a pasta molle: gli unici non adatti sono i formaggi a pasta filata come la mozzarella, per il resto, carta bianca.
L'unica regola da rispettare sono le proporzioni tra i formaggi "grattugiabili" e quelli "spalmabili" come la ricotta, perché l'obiettivo è produrre un composto morbido ma lavorabile a mano in modo da poter formare le palline. Per il sapore, basta assaggiare e modulare l'impasto secondo i propri gusti.
Talvolta le ho fatte anche solo con il formaggio spalmabile, come queste e devo dire se avete fretta, sono sempre una risorsa!
L'impasto si può arricchire in molti modi diversi come ad esempio con lo zafferano e le pere caramellate nel miele di castagno come quelle fatte ad Expo 2015, oppure con le erbe aromatiche come queste.
Per la copertura poi, io propongo questi, ma in realtà via libera alla fantasia: ad esempio tra i semi ho provato anche quelli di canapa sativa, quelli di zucca tritati, le nocciole, le noci, le mandorle, i pinoli. Potete farla con erbe fresche tipo la cipollina tagliata finemente con le forbici,oppure con altre spezie, tipo il peperoncino dolce. 
Provate e troverete anche voi, i vostri preferiti.


Ingredienti per 30 tartufini:

per l'impasto
  • 200 g di ricotta o robiola o altro formaggio molle
  • 50 g di Parmigiano Reggiano
  • 50 g di gorgonzola
  • 50 g di Pecorino Toscano 
  • 50 g di groviera


per la copertura:
  • semi di papavero
  • semi di sesamo bianco
  • paprika
  • pecorino grattugiato
  • curcuma
  • pistacchi tritati
  • ma si può usare anche peperoncino dolce, erba cipollina tritata, semi di sesamo nero, semi di canapa sativa, nocciole tritate, noci tritate ...

Preparazione:

Grattugiare il parmigiano ed il pecorino, ed aggiungerli alla ricotta in un contenitore  Tritare nel mixer il groviera ed aggiungerlo al composto insieme al gorgonzola. Coprire con la pellicola il contenitore del composto e riporlo in frigo per un paio d'ore, meglio per tutta la notte.
Trascorso il tempo di riposo, con l'aiuto di un cucchiaino, formare le palline. Poi preparare 6 ciotoline diverse con i diversi ingredienti di copertura e rotolarci le palline. Inserire ogni pallina in un pirottino di carta e tenere in frigo fino al momento di servire. Ottimo con le bollicine!